Da La Stampa del 25/10/2004

Come cambia l’informazione ai tempi del web

Notizie online: è il blog, bellezza

di Annalisa Magone

I risultati di un'inchiesta diffusi dalla Online Journalism Review (www.ojr.org) dicono che il cinquanta per cento degli studenti nelle scuole di giornalismo americane non sognano più di entrare in una grande redazione ma di aprire un weblog, cioè un diario su Internet in cui esprimere in maniera generica o specializzata, laconica o prolissa, personale o professionale, le proprie opinioni sulla realtà e sulla vita. È il segno tangibile di quanto la Rete abbia già modificato il giornalismo contemporaneo, influendo non soltanto sulla produzione delle notizie ma anche sulle priorità dei giornalisti. Il peso di questa presenza nello scenario quotidiano della vita in redazione è dimostrata anche dallo spazio dedicato in Italia al giornalismo online dalla manualistica professionale e dalla saggistica di settore. Ne è un esempio Il giornalista quasi perfetto di David Randall (Laterza), manuale pragmatico di approccio alla professione che dedica un capitolo alle tecniche di ricerca sul Web (dall'uso degli operatori booleani alla lincopedia dei migliori portali e cataloghi) e un altro alla progettazione di un sito d'informazione giornalistica (con particolare attenzione al tema dell'ergonomia del Web, cioè alla valutazione di quelle scelte progettuali che rendono il sito altamente fruibile per il navigatore).

Le vaste possibilità d'indagine offerte dagli archivi elettronici sono indicate anche in Dietro le notizie di Francesco Giorgino (Mursia) che affronta il complesso tema del newsmaking, cioè il processo di produzione industriale dell'informazione giornalistica. Comprendendo Internet tra le fonti d'informazione, Giorgino sottolinea anche le possibilità d'interazione fra giornalista e lettore consentite dalla posta elettronica, uno strumento di lavoro oggi indispensabile in qualunque professione che ha rappresentato un'autentica rivoluzione per una generazione di giornalisti. Ma dietro l'estrema facilità d'accesso emerge il nodo critico della verifica sull'attendibilità delle fonti; le nuove forme d'interazione fra lettore e giornalista ripresentano il problema della credibilità di quest’ultimo. Sono proprio queste la debolezze di molti weblog: troppo spesso semplici «testimonianze» - scrive Giorgino - dove è assente la mediazione professionale giornalistica fra l'avvenimento e il pubblico dei lettori.

Sono una vistosa eccezione i weblog giornalistici, integrati da qualche anno nell'edizione online dei principali quotidiani internazionali, a volte molto informativi e specializzati e capaci di riscuotere un grosso consenso di pubblico. Fa il punto sulla situazione italiana l'ultimo numero di Problemi dell'informazione indicando che, come dimostra una ricerca svolta allo Iulm di Milano, i rapporti fra giornalismo e weblog sono ormai strettissimi, con diari tenuti da giornalisti (il corrispondente di guerra Pino Scaccia ne ha aperti sei), ospitati dai giornali («Wittgenstein» di Luca Sofri, nato nel 2002, è il primo affiliato a un quotidiano) o proposti dai giornali (il maggiore è il caso di Repubblica). La convivenza fra giornali e weblog è del resto un fatto ormai sedimentato nel mondo dell'informazione e ha prodotto felici commistioni e punte di eccellenza. È il caso del giornalista Dan Gillmor che tiene uno storico blog specializzato su questioni tecnologiche sul The Mercury News di Silicon Valley. O dei blogger che, in questi giorni, stanno cercando di dimostrare che Bush indossa una piccola ricetrasmittente fra le scapole, per sapere cosa dire nelle occasioni pubbliche della campagna elettorale.

Sullo stesso argomento

News in archivio

Cina: febbre da blog, 34 milioni i diari elettronici
Il dato supera di 30 volte le stime di quattro anni fa
su ITNews del 26/09/2006

In biblioteca

di Dan Burstein, David Kline
Sperling & Kupfer, 2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2021
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0