Da Corriere della Sera del 12/11/2004

Ingrandendo la foto del ministro che in conferenza stampa sventolava il documento sulla riforma fiscale i fotografi hanno pensato addirittura di fare uno scoop

Quel foglio con le cifre e il vertice di maggioranza

di Mario Sensini

ROMA - Mai fidarsi dei giornalisti. E tanto meno dei fotografi. Soprattutto da quando circolano nei luoghi del potere con le nuove, potentissime, reflex digitali al collo. Capaci di scattare foto con milioni di pixel, in grado di restituire alla stampa anche i dettagli più nascosti. Le parole ed i numeri scritti in un foglietto sventolato solo per un attimo, ad esempio. Come è successo due giorni fa a Palazzo Chigi, nel bel mezzo della conferenza stampa del presidente del Consiglio e del ministro dell’Economia sul taglio delle tasse. «Eccolo, dobbiamo metterlo ancora a punto, ma gli sgravi e la manovra per la competitività sono qui» disse Siniscalco mostrando ai giornalisti un foglio tratto dalla voluminosa cartellina depositata sul banco. Il tempo di aggiungere «...ma non ve lo posso ancora dare», che il fotografo, inconsapevolmente malizioso l’aveva già immortalato. Il ministro, e i suoi numeretti misteriosi. Attesi per ieri, «entro 48 ore avrete tutto» disse Berlusconi due giorni fa, ma non ancora usciti dalle stanze di Palazzo Chigi.

Al termine del Consiglio dei ministri, ieri, il ministro dell’Agricoltura Gianni Alemanno si è limitato a dire che c’era ancora qualche problema di copertura degli interventi. «Siamo fermi a 3.750 milioni, il ministro Siniscalco sta cercando di arrivare almeno a 4 miliardi per finanziare gli sgravi e le misure per lo sviluppo da varare nel 2005» ha detto Alemanno. In effetti, da quel si riesce a leggere da quel foglietto, con opportuni ingrandimenti e un po’ di contrasto, il problema della copertura c’era. Almeno fino a ieri. E dovrebbe essere stato risolto nella nottata, visto che Siniscalco consegnerà questa mattina il pacchetto in tutti i suoi dettagli, e con tutta la copertura necessaria, ai leader della maggioranza perché possano verificarlo.

Rispetto a quel progetto lasciato sventolare davanti ai giornalisti e ai fotografi, qualche aggiustamento si è reso necessario. Per i 5,8 miliardi di interventi immaginati la copertura era ferma ai 3,8 miliardi indicati da Alemanno. Con uno «sbilancio» di 2.015 milioni di euro. Un nuovo taglio ai ministeri di un miliardo di euro, una sforbiciata da 500 milioni ai fondi della tabella C della Finanziaria, i 2 miliardi delle rate del condono edilizio riportate al 2005 (il decreto doveva passare ieri al Consiglio, insieme alla nuova manovrina per tenere il deficit 2004 sotto il 3%, ma è stato anch’esso rinviato), e un’autocopertura degli sgravi per 350 milioni, non sarebbero dunque stati sufficienti per finanziare le nuove spese e le minori entrate immaginate.

Per il 2005 quel piano prevedeva 2,7 miliardi di tagli alla base imponibile Irap relativa al costo del lavoro (con una franchigia di 50 mila euro per azienda), 750 milioni di detrazioni a favore delle famiglie con i redditi più bassi, 600 milioni per la scuola e l’Università, 1,4 miliardi per il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici, altri 415 milioni con interventi non specificati. O meglio, non esattamente leggibili. Perfettamente chiaro, invece, il fatto che anche gli interventi ipotizzati nel 2006 e nel 2007, tra cui lo sgravio sull’Ire, l’ex Irpef, per 4,5 e 7 miliardi di euro nei due anni, non quadravano con la copertura.

Coperta troppo corta. Conti e progetti da rifare. E tempi un po’ più lunghi. Non ci sarà da aspettare molto, tuttavia. Anche se ancora ieri Alemanno parlava dell’ipotesi di inserire nel pacchetto 2005 una sorta di fiscalità di vantaggio per le imprese che investono al Sud da concordare con l’Unione Europea (assai poco disponibile a questo genere di interventi, ritenuti distorsivi della concorrenza). Mentre altre voci, riportate dalle agenzie, accreditavano il ritorno in ballo, proprio per compensare il minor gettito degli eventuali sgravi al Sud, dell’armonizzazione delle tasse sulle rendite finanziarie. Oggi, dopo le indiscrezioni e le foto rubate, si attendono notizie certe.

Sullo stesso argomento

 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2021
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0