Da La Repubblica del 20/11/2005

La tv Usa Abc rivela l'uso le tecniche di interrogatorio vietate

"Legati, imbavagliati e semi affogati ecco le speciali torture della Cia"

WASHINGTON - Tecniche di interrogatorio molto vicine alla tortura sono state usate dagli uomini della Cia per estrarre a presunti affiliati alla rete di Al Qaeda informazioni utili nella guerra al terrorismo. A documentare i metodi dei servizi segreti americani è un servizio andato in onda ieri sul network Usa Abc e basato su informazioni ricevute da funzionari ed ex funzionari della stessa agenzia.

Il servizio spiega che a partire dal marzo 2002 gli uomini dell'intelligence Usa furono autorizzati a utilizzare tecniche «progressivamente aggressive» nei confronti dei prigionieri sospetti di terrorismo: si va da un forte strattonamento al più violento water boarding, una pratica in cui il prigioniero è legato a una tavola bagnata con la testa più in basso rispetto ai piedi. Il capo è quindi ricoperto di plastica su cui viene versata dell'acqua: la sensazione che ha chi viene sottoposto a questa pratica è quella di affogare. Il tempo medio di resistenza, calcolano alla Cia, è di poche decine di secondi: poi la persona coinvolta inizia a parlare, per evitare nuove torture. Per questo, spiega Abc, Khalid Sheik Mohammed - una delle menti dell'11 settembre, catturato in Pakistan pochi mesi dopo l'inizio della campagna afgana - si guadagnò il rispetto dei carcerieri riuscendo a resistere due minuti e mezzo.

In tutto, la scala dell'interrogatorio duro così come previsto dalla Cia è composta da sei gradini. Le tecniche sono elencate in modo dettagliato in un documento chiamato Enhanced interrogation techniques: per sottoporre una persona a questi trattamenti è necessaria l'autorizzazione degli alti livelli dell'organizzazione, e solo una manciata di persone all'interno dell'agenzia sono state addestrate per condurre interrogatori in questa maniera. Le tecniche, riferisce Abc, sono state usate su almeno una dozzina di presunti membri di Al Qaeda nella rete di prigioni segrete della Cia sparse fra l'Asia e l'Europa dell'Est. Avrebbero portato a numerose confessioni. Una di esse, quella di Ibn al Shykh Libbi, finì nelle prove citate dal presidente Bush per dimostrare che Saddm Hussein si stava dotando di armi di distruzione di massa. Ma il racconto si rivelò poi falso.

Proprio perché dubitano dell'efficacia di confessioni ottenute in questa maniera i funzionari della Cia avrebbero rivelato alla Abc l'intera vicenda.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

L’Europa attende spiegazioni dalla Rice, che domani è a Berlino. Il consigliere per la Sicurezza nazionale anticipa la linea Usa
La Casa Bianca difende i voli Cia: il segreto serve
Hadley: siamo tutti minacciati. Il governo tedesco venne informato di un rapimento sbagliato
di Ennio Caretto su Corriere della Sera del 05/12/2005
Un’associazione denuncia i servizi segreti per torture
Prigioni Cia, Rice al contrattacco in Europa
Richiamo americano agli alleati: «Non danneggiate operazioni che possono fermare i terroristi». Documento prima di martedì
di Ennio Caretto su Corriere della Sera del 04/12/2005
House Supports McCain's Stance Against Torture
The 308-122 vote is a gesture to bolster the senator's bid to close loopholes on cruelty toward detainees held by the United States.

News in archivio

Il presidente Usa è tornato a chiedere poteri speciali per gli interrogatori della Cia
Terrorismo: Bush preme sul Congresso "Il nemico ci vuole attaccare ancora"
Sull'Iran: ''Non si può mantenere in una situazione di stallo i negoziati"
su La Repubblica del 15/09/2006
E una causa collettiva contesta la legittimità del metodo
Stati Uniti: pena di morte rinviata per «obesità»
Un giudice rinvia un esecuzione perchè il condannato, sovrappeso e diabetico rischierebbe di soffrire per l'iniezione letale
su Corriere della Sera del 21/10/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0