Da Corriere della Sera del 03/10/2004

A Palermo l’atto d’accusa dei magistrati contro il governatore Cuffaro

«Rapporti devastanti tra mafia e politici»

Dossier di 118 pagine conclude l’istruttoria sulle talpe in Procura

PALERMO - È un j’accuse in cinque punti che mette in luce rapporti obliqui tra boss ed esponenti delle istituzioni, il dossier della procura di Palermo su «Mafia e politica». Alla vigilia dell’udienza preliminare che dovrà decidere sul futuro dell’inchiesta condotta dalla Dda sulle talpe al suo interno, i pm hanno depositato un atto d’accusa che riepiloga fatti e circostanze per i quali è stato chiesto il rinvio a giudizio del presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, dell’imprenditore Michele Aiello, e dei marescialli Giorgio Riolo (carabinieri) e Giuseppe Ciuro (guardia di Finanza). La Procura ha consegnato al gup una sorta di «sentenza-ordinanza», che in passato veniva scritta dal giudice istruttore. In oltre 100 pagine i magistrati ripercorrono anni di indagini, ricostruiscono i retroscena delle fughe di notizie, analizzano i contatti fra uomini politici, imprenditori e affiliati a Cosa nostra. L’inchiesta coinvolge il presidente della Regione Cuffaro, nei cui confronti l’accusa ha chiesto il rinvio a giudizio solo per favoreggiamento nei confronti di Cosa nostra e non per concorso esterno in associazione mafiosa, come era stato inizialmente ipotizzato.

All’udienza preliminare fissata per il 14 ottobre il Governatore - che ha respinto le accuse, ribadendo la sua fiducia nella giustizia - potrebbe presentarsi con una richiesta di giudizio immediato. Una mossa in qualche modo preannunciata dai legali di Cuffaro, per affrontare subito il processo separando la posizione del loro assistito da quella degli altri imputati. Ma potrebbe fare la stessa scelta anche l’imprenditore Michele Aiello, il «re» della Sanità privata in Sicilia arrestato per mafia, attorno al quale ruota l’inchiesta sulle talpe alla Dda.

La memoria depositata dalla Procura rappresenta uno spaccato della società siciliana. Il documento contiene citazioni storiche, come quelle di Leopoldo Franchetti e Sidney Sonnino, tratte dall’indagine «Sicilia nel 1876». I magistrati sottolineano «la capacità di Cosa nostra di instaurare e mantenere rapporti con i più svariati settori della società civile e delle istituzioni». E citano le frequentazioni di alcuni indagati «con esponenti, anche al più alto livello, della politica regionale, con imprenditori, professionisti e giornalisti, con impiegati, funzionari e dirigenti della pubblica amministrazione, con persone che lavorano negli uffici giudiziari e con appartenenti alle forze di polizia». Anche se «soltanto in alcuni casi questi rapporti hanno integrato, a parere della Procura, fattispecie di reato», osservano i pm, la capacità pervasiva di Cosa nostra sulla società siciliana può avere «un effetto devastante».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Palermo, in pochissimi alla riunione al "Biondo" indetta da industriali e magistrati sul racket
Deserta l´assemblea antimafia
di Attilio Bolzoni su La Repubblica del 22/01/2005
Cuffaro a giudizio: «Favorì la mafia»
Ma il governatore siciliano è soddisfatto: accuse contro di me dimezzate
di Rita Di Giovacchino su Il Messaggero del 03/11/2004
Siracusa, la battaglia del proprietario: sconvolto dall’assenza di controlli
«Pizzo, 3 incendi ma non pago»
Rogo nel pub-simbolo dell’antiracket: «Abbandonato dallo Stato»
di Felice Cavallaro su Corriere della Sera del 21/10/2004

News in archivio

Mafia: maxi blitz a Messina
L'operazione all'alba di questa mattina
su La Stampa del 19/10/2006
In manette è finito anche l'ex pentito Giovanni Pellegriti
Mafia: 9 fermi a Catania, sventato omicidio
Arrestati i membri di un clan emergente di Adrano: progettavano un nuovo delitto
su Corriere della Sera del 17/10/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2018
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0