Da Agenzia Fides del 26/09/2006
Originale su http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=10501&lan=ita

Il Vescovo indonesiano di Maumere (isola di Flores)

Indonesia: "Abbiamo gridato e fatto una campagna non solo per i tre cattolici, ma per la vita umana"

"Continueremo in futuro, accanto a i nostri fratelli musulmani"

Maumere - "La campagna contro la pena di morte non può e non deve avere una connotazione religiosa", dice all'Agenzia Fides Mons. Vincentius Sensi, Vescovo di Maumere, diocesi sull'isola di Flores, dove era nato Domingus Da Silva, uno dei tre cattolici condannati a morte e giustiziati all'alba del 22 settembre a Palu. Il suo corpo è stato restituito dalle autorità governative alla comunità locale, che ne ha celebrato le esequie in una cattedrale traboccante di fedeli. Tutti hanno pregato con grande intensità, in un clima di commozione e disappunto ancora facilmente percepibili.

Mons. Sensi spiega all'Agenzia Fides: "Siamo molto tristi per come si è conclusa la vicenda dei tre cattolici indonesiani. Nei mesi scorsi abbiamo alzato la voce e fatto di tutto per convincere il governo a cambiare idea. Ma il nostro impegno non dipendeva dal fatto che i tre erano cattolici: è una battaglia contro la pena di morte, in favore di ogni uomo. Abbiamo gridato e fatto una campagna non solo per i tre cattolici, ma per la vita umana: e la continueremo in futuro, accanto a i nostri fratelli musulmani".

Il Vescovo si chiede: "Perché il governo li ha giustiziati così velocemente, mentre ci sono molti altri prigionieri condannati a morte, in attesa di esecuzione? Percepiamo l'ingiustizia: per questo abbiamo sensibilizzato la comunità internazionale. Il governo è sembrato debole in questo caso, e pare abbia ceduto alle pressioni dei fondamentalisti. Nella campagna abolizionista, portata avanti nella mia diocesi e in tutta l'Indonesia, abbiamo coinvolto i musulmani, e tutti i leader religiosi hanno manifestato con noi. La campagna non può e non deve avere un colore o una connotazione religiosa: è di tutti e vuole salvare la vita di tutti gli uomini, a qualunque comunità religiosa appartengano e qualunque crimine abbiano commesso".

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Un appello per salvare zio Tibo
E' stato scritto ad Assisi per salvare i tre cristiani indonesiani condannati a morte da da diversi leader religiosi musulmani
di Emanuele Giordana su Lettera 22 del 16/09/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0