Da Ansa del 28/11/2005
Originale su http://www.ansa.it/main/notizie/fdg/200511280900221842/200511280900221...

Scienziato GB: effetto serra arma di distruzione di massa

LONDRA - Il presidente dell'Accademia britannica delle Scienze (Royal Society), Lord May, è del parere che le conseguenze dell'effetto serra possano essere paragonate a quelle di "armi di distruzione di massa".

In un discorso pubblicato oggi, Lord May sottolinea che "gli impatti del riscaldamento planetario sono numerosi e gravi", citando tra questi l'aumento del livello dei mari, la modifica del regime delle acque e l' "accresciuta frequenza di eventi estremi, inondazioni, siccità e uragani".

"Questi ultimi hanno conseguenze sempre più gravi, al punto da poter essere paragonate a quelle delle armi di distruzione di massa", aggiunge.

I danni causati dall'uragano Katrina l'estate scorsa rappresentano l' "1,7% del pil" degli Stati Uniti per il 2005 ed è "concepibile che la parte americana del Golfo del Messico diventi effettivamente inabitabile entro la fine del secolo", aggiunge Lord May.

"Studi recenti, condotti prima di Katrina, suggeriscono che l'aumento della temperatura superficiale degli oceani (...) non influenzerà sensibilmente la frequenza degli uragani, ma avrà effetti molto importanti sulla loro intensità", prosegue lo scienziato.

Secondo un comunicato della Royal Society, il discorso di Lord May viene pubblicato due giorni prima di essere pronunciato per coincidere con l'apertura, oggi a Montreal, di una conferenza dell'Onu sui cambiamenti climatici, al centro della quale sarà il potenziamento della lotta contro l'effetto serra.

"La riunione di Montreal potrebbe essere costruttiva - afferma Lord May - se sfocerà almeno nel lancio di uno studio" sulle necessarie riduzioni dei gas che provocano l'effetto serra. Tale studio potrebbe "sensibilizzare i responsabili politici, oggi più preoccupati" dell'impopolarità di misure contro il cambiamento climatico "che delle conseguenze per il pianeta di un'azione troppo tardiva".


LA MAPPA DEI DISASTRI

Ghiacci che si sciolgono, mari che aumentano, effetto serra che accelera: ecco i guasti del clima edizione nuovo millennio registrati dagli scienziati. Guasti che finiranno da oggi, fino al 9 dicembre, sul tavolo dei 189 Paesi che parteciperanno alla Cop11, la Conferenza internazionale sul clima a Montreal, primo vero banco di prova per il Protocollo di Kyoto e soprattutto per quello che verrà dopo Kyoto, cioé dopo il 2012:

EFFETTO SERRA: L'effetto serra, con il riscaldamento del pianeta, ha subito una decisa accelerazione negli ultimi 150 anni. 'Gli aumenti odierni nei livelli di biossido di carbonio sono circa 200 volte piu' rapidi di quelli registrati prima"

OCEANI: negli ultimi due secoli l'aumento è stato di ben due millimetri l'anno, cioé del doppio rispetto agli ultimi 5 millenni.

GHIACCI: in Groenlandia la riduzione sotto i 1.500 mt è rapida e marcata, 6 cm l'anno dal '99 al 2003. Interessati 155 mila km2 (poco piu' della metà della superficie dell'Italia). Record minimo in Artico con un tasso di regressione dell'8,5% l' anno negli ultimi quattro anni e una perdita di un terzo di superficie in 27 anni.

ZERO TERMICO: innalzamento di circa 200 metri negli ultimi dieci anni.

NUBIFRAGI: è boom nelle città italiane. Si va dal +190% a Torino al +380% di Milano passando per un +200% di Roma e +220% di Napoli.

URAGANI: 25 tempeste tropicali e 13 uragani. Record del passato frantumati.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

«Ambiente, l’America non lo difende»
Kerry Emanuel: uragani sempre più forti. «Sì a Kyoto, ma è un piccolo passo»
di Ennio Caretto su Corriere della Sera del 02/09/2005
Il progetto prevede la creazione di un mercato transatlantico delle emissioni. Incentivi per le tecnologie pulite
Ambiente, intesa Blair-Schwarzy. Scavalcato Bush sull'effetto serra
Il governatore cerca di sganciarsi dalla Casa Bianca nella speranza di essere rieletto
di Arturo Zampaglione su La Repubblica del 01/08/2006

News in archivio

I dati dell'Organizzazione meteorologica mondiale
Ambiente: gas serra record, Protocollo di Kyoto inutile
L'anidride carbonica ha raggiunto nel 2005 le 379,1 parti per milione, con un incremento dello 0,5% in un solo anno
su Corriere della Sera del 03/11/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2021
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0