Il grande intrigo

Edito da Capobianco Editrice, 1993
ISBN 8886186118

di Salvatore Parlagreco

Quarta di copertina

Mi limito a constatare che un'intera classe politica è stata fatta fuori in poche ore, e che l'unico potere che conti è quello giudiziario non elettivo. Ruberie, arroganze intollerabili, tutto sacrosanto! Ma sono state scoperte d'un colpo, sono andate di pari passo con il resto: la borsa che crolla, la moneta in caduta libera, i padroni dell'industria pubblica e privata in galera, i suicidi, il secessionismo leghista trionfante. Un golpe bianco, una rivoluzione in punta di piedi condotta con le regole della democrazia e con le leggi dello Stato. E le bombe. Prima l'attentato al giudice più amato dagli italiani, Giovanni Falcone, poi la strage di via d'Amelio. Qualche mese, ed ecco altre esplosioni. A Firenze, a Roma, a Milano. Nel frattempo, i pentiti "americani" - Buscetta, Mannoia - e quelli italiani cominciano a ricordare episodi vecchi di molti anni. Come se chi tira le fila avesse dovuto pagare un costo, disfarsi di uomini ormai bruciati e dare qualcosa al nemico, perché non divenga troppo pericoloso.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

I pentiti al processo Mori: c'erano segreti da far saltare lo Stato
"Così la mafia ripulì il covo del boss Riina"
di Attilio Bolzoni su La Repubblica del 19/11/2005

News in archivio

Uno sguardo alla storia

Articoli in archivio

XIII giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie
Oltre centomila da tutta Italia per ricordare e rinnovare l'impegno
di AA.VV. su Libera del 23/03/2008
Una partita ancora aperta
Articolo di Giuseppe D'Avanzo sul Corriere della Sera del 06/11/2007
di Giuseppe D'Avanzo su La Repubblica del 06/11/2007

Notizie in archivio

Blitz della polizia in una villetta vicino Palermo. In manette anche Sandro Lo Piccolo. Erano in una riunione con altri quattro boss. "Dopo Provenzano è capo di Cosa Nostra"
Mafia, arrestato Salvatore Lo Piccolo. Un nuovo pentito decisivo per le indagini
Francesco Franzese ex uomo di fiducia del padrino. Il figlio urla: "Ti amo papà". Era latitante dal 1983. Prodi: "Un successo dello Stato e di tutti i cittadini onesti"
su La Repubblica del 05/11/2007
Gli sconcertanti dati della Confesercenti sugli affari criminali. "La 'Mafia 'Spa è l'industria italiana che risulta più produttiva"
"La mafia? E' la prima azienda italiana". Per Sos Impresa 90 mld di utili l'anno
su La Repubblica del 21/10/2007
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0